Tabernacolo del Beppaccino

veluti flos cadit succissus aratro

Qui
dove la notte sul 14 luglio 1944
fu barbaramente ucciso da soldati tedeschi
MARCELLO DANESI
Patriota 22enne
ufficiale della R. Marina Italiana
anelante all'onore e alla gloria
di rompere in aperta ribellione contro gli invasori
su queste stesse zolle
ancora memori del sanguinoso eccidio
e della frettolosa irriverente sepoltura
i desolati genitori
nel dolore e nel rimpianto acerbissimi
vollero che sorgesse questo pio tabernacolo
perché continuando a raccontare
l'orrenda tragedia ai passanti
ne raccolga le preghiere
in suffragio del martire da tutti caramente diletto
e in nome della cristiana fraternità
del pianto di tutte le madri
rinnovi l'esecrazione
contro i fomentatori di guerre e di discordie

… e il mondo non mi vedrà più, ma voi mi vedrete
perché io vivo e voi vivrete.
(Vangelo di s. Giovanni)

Il nome di Dino Nerozzi, caduto assieme a Marcello Danesi, non compare sulla lapide per volontà della famiglia.

Fotografie

Giovanni Baldini, 2-10-2006
foto originale [1.9 MB] in una nuova finestra
[Creative Commons - Attribuzione 3.0]
Giovanni Baldini, 2-10-2006
foto originale [867.1 KB] in una nuova finestra
[Creative Commons - Attribuzione 3.0]

Scheda

Comune di Montale (PT), via Croce di Vizzano.
Tipologia: tabernacolo.
Descrittori: luogo esatto, nomi, partigiani italiani.
Riferimenti geografici: 43.940444N, 11.015017E | 43° 56.427N, 11° 0.901E | 100m s.l.m.

Nella mappa sono rappresentati il monumento in questione, in rosso, e i 3 monumenti censiti nel raggio di 3 chilometri.
Altrimenti potete vedere la mappa di tutti i monumenti del comune di Montale (PT).

Raggiungere questo monumento

Questo monumento è stato censito da Giovanni Baldini il 2-10-2006.


Permalink a Tabernacolo del Beppaccino - Montale (PT): http://www.resistenzatoscana.it/monumenti/331/


con Jrank
ResistenzaToscana.it - Le associazioni federate